Italian Illuminati: Lisa Fusco


LORENZO BARBERIS

Satira esoterica, stile Pendolo di Foucault

Di recente Lisa Fusco è salita agli onori della cronaca per l'incidente avvenuto in diretta durante una spaccata, che ha effettivamente "spaccato" qualcosa nella soubrette.


Non un femore, come detto inizialmente, ma un braccio. "La spaccata mi ha spaccato!" ammette la Soubrettina (il suo "nome d'arte").


Va detta che questa di dedicare le spaccate era una cosa tipica di Lisa Fusco, dai tempi di TeleGaribaldi, sulle locali.



Una tendenza continuata anche col passaggio alle reti nazionali, con Chiambretti.


La cosa curiosa è che il tutto potrebbe essere dai fanatici degli Illuminati come una sorta di apposito rituale, che presuppone sempre il "sacrificio" pubblico di una vittima designata, il cui dolore ha valenza rituale. Ma Lisa Fusco, potrebbe essere una Soubrette Illuminata?


Il nome potrebbe far pensare di sì: Lisa - come già per Mona Lisa, stando a Dan Brown - vale per l'Isa, l'Iside; Fusco per ob-fusco, offusco. "Isis Obfusco", dunque, nel senso di offuscare l'azione di Iside o di renderla "oscura", fosca appunto.



Lisa non è nuova alle lacrime televisive, anche se per una sofferenza più spirituale che fisica: già all'Isola dei Famosi si era distinta per le sue frequenti crisi di pianto.


Di tutti i tratti delle Illuminate, il più evidente è il Marylin Programming: l'ispirazione a una Marylin in salsa partenopea è evidentissimo ed esplicito.


Ci sono anche accenni di rimandi alla Farfalla Monarch e al Monarch Programming.



I rimandi alla Rosa Rossa degli (ex) Rosacroce sono vistosi ed evidenti, e con malizioso riferimento sensuale.


L'Occhio degli Illuminati? C'è.


Interessante invece questo photo service, in cui addirittura lo scatto è ambientato in una modernissima prigione. Lisa è vestita da (sexy) guardiana, ma è ammanettata a una caviglia. Prigioniera e carceriera degli illuminati al tempo stesso, in pratica.


Ma torniamo allo scatto. Notare che la caduta di Lisa avviene nel punto esatto indicato dal coltello, quasi a indicare il punto dove il "sacrificio" va compiuto.



Online vi è chi ha avvicinato l'immagine all'Ultima Cena di Leonardo, dove tra l'altro vi è un coltello impugnato da una mano non riconducibile ad alcun personaggio ("risolta" nel restauro con una posa forzata).


Altri hanno avvicinato la postura a quella di Narciso di Caravaggio, col narcisismo di Lisa "punito" dalla caduta. E non manca chi (101 Anagrammi Zen) chiosa con una profezia insita nel nome: " Lisa Fusco = Lussò fica". Anche se non pare che si sia fatta male "lì" (ma non ce lo verrebbe a dire, probabilmente).


Notiamo che anche nella foto dell'ospedale ci sono delle forbici chiuse, in corrispondenza del braccio ferito, quasi a rimarcare una ferita rituale.

"Su, su, Lisa, è tutto finito."

Ad ogni modo, auguriamo alla bellissima e bravissima Lisa Fusco una pronta guarigione, auspicando per lei una brillante carriera, con molte trasmissioni, e molte (riuscite) spaccate.








Post più popolari