Vico delle Arti


LORENZO BARBERIS.

Ho già scritto della MAA 2015, ma aggiungo due righe (più che altro una gallery) sul bell'evento organizzato da Artré in Via Vico. L'idea, che sarà replicata il 13 settembre e poi il 18 ottobre, punta a compiere una operazione che da altre parti è consolidata, ma a Mondovì è relativamente nuova: invadere con l'impatto dell'arte contemporanea una cornice prestigiosa e storica come, oggettivamente, è la medioevale Mondovì Piazza.

L'evento si sposa perfettamente con la presenza già nutrita, specie nei pressi della Piazza, di realtà operanti in ambito artistico come appunto Artré, l'ArtAtelier a fianco, e alcuni antiquari presenti nella zona. Presenze che potrebbero aumentare se decollasse il progetto per le botteghe artigiane a Piazza avviato dalla Città nei primi anni 2000, e poi accantonato.

Unitamente alla MAA 2015, il progetto ha vinto questa prima sfida, con numeri totali della manifestazione (20.000 presenze) in linea con la precedente MAA, pur in assenza di un traino come la presentazione del Toro in ritiro in città l'anno scorso.

E quindi, ecco una galleria delle presenze (salvo integrazioni successive per eventuali dimenticanze), che affiancano molti giovani artisti e autori consolidati e molto apprezzati dalle nostre parti, quali - a puro titolo d'esempio - Daniele Aletti e Daniela Guggisberg.

Tra i giovani, avevo già detto nel precedente articolo delle interessanti opere pop di Andrea Pettiti, in arte PWAV; aggiungo, notevoli anche quelle di Samir Aletti, in arte Benji's, sempre presente presso l'ArtAtelier.



Alez Bit


Luca Pellizzari.


Eleonora Visconti



Antiquariato.



Ciro Buttari





Daniela Guggisberg.



Daniele Aletti



Francesco Segreti, di Artré


Anna Olmo









Samir Aletti - Benji's


Andrea Pettiti / PWAV


Intervento "picassiano", alla Guernica, su una vetrina vuota.



Sergio Bruno



Laboratorio per ragazzi delle elementari (molto bello).



Il pubblico.

Post più popolari