New World (Dis)Order


LORENZO BARBERIS

Quello che trovo particolarmente straniante nel terribile assassinio dell'ambasciatore russo in Turchia è la location di una galleria d'arte, che fa sembrare il tutto una macabra performance.


E purtroppo, viene subito in mente Sarajevo, più di un secolo fa.

Il focolaio purtroppo non è isolato: nelle stesse ore in cui veniva ucciso il diplomatico russo, un TIR partito dalla mia Torino e dirottato nel percorso si scagliava contro i mercatini natalizi di Berlino.

Vengono in mente Nizza e la Turchia di pochi mesi fa: anche lì, nello stesso giorno, un attentato ancor più terribile in una città europea, in parallelo alla destabilizzazione turca. Probabilmente solo coincidenze.

Speriamo che la lezione della storia serva a qualcosa,
speriamo che questa volta le cose vadano diversamente.




Onestamente, non ho molte speranze.


Post più popolari